Benvenuti

Sono tempi tremendi, in cui la miseria spirituale sta conquistando tutto. Ma per dissipare i subbugli e le velleità più fatue, per sopravvivere alla torbidezza infernale dell'epoca, Bisaccia è un posto migliore di tanti altri. Forse qui resistono tracce di quell'aura che venivano a cercare i grandi viaggiatori dell'ottocento nel paesaggio italiano. Certi pomeriggi hanno il polso leggero e si può ammirare la bellezza senza ornamenti del paesaggio, il suo petto che sa di ginestre adolescenti, il suo mento reso aguzzo dal vento. Franco Arminio